Phosphoproteomics in chronic lymphocytic leukemia

Phosphoproteomics in chronic lymphocytic leukemia: identification of pathways characterizing disease subsets with peculiar clinical-biological features.

La Leucemia linfatica cronica (LLC) è la forma leucemica più frequente del mondo occidentale; è tuttora una malattia letale per la quale non esistono cure soddisfacenti. Inoltre, nell’ambito dei pazienti affetti da questa malattia, possono essere identificati sottogruppi con andamento clinico completamente diverso, caratterizzato da malattia stabile negli anni in assenza di terapia, accanto a andamenti clinici particolarmente aggressive che portano all’exitus in pochi anni.

L’obiettivo di questo progetto è quello di analizzare il profilo di espressione proteico e fosfo-proteico in cellule neoplastiche purificate da campioni biologici di un’ampia coorte di pazienti affetti da LLC, suddivisi sulla base della presenza o meno di una serie di fattori prognostici ed all’andamento clinico (stabile o rapidamente progressivo) della malattia.

Lo scopo finale sarà quello di identificare le vie metaboliche e di segnalazione intracellulare che potrebbero essere responsabili della diversa prognosi e del diverso andamento clinico della malattia.

Lo studio proteomico e fosfoproteomico esplorativo verrà eseguito presso George Mason University, dove e’ stato messo appunto un sistema, denominato Reverse Phase Microarray, per l’analisi delle posfoproteine presenti e quindi delle vie di segnalazione intracellulari attivate.

Questi studi possono essere potenzialmente di grande interesse perché propedeutici alla identificazione dei meccanismi molecolari associati ad un determinato comportamento clinico-biologico particolarmente aggressivo, e quindi alla possibilità di colpire determinate vie metaboliche con una terapia “biologica” mirata.

torna su
ultima modifica: 21 maggio 2015 Commenti / Suggerimenti