Struttura Complessa

SOC Gastroenterologia Oncologica Sperimentale

Attività della SOC di Gastroenterologia Oncologica

Attività clinica

  • Visite specialistiche gastroenterologiche e programmi di prevenzione, diagnostica, terapia e follow-up delle lesioni preneoplastiche e neoplastiche dell'apparato digerente; counselling genetico del cancro colo-rettale.
  • Endoscopia diagnostica e terapeutica del tratto digestivo superiore: esofagogastroduodenoscopie, colorazioni vitali perendoscopiche, dilatazioni, posizionamento di protesi, polipectomie, gastrostomie percutanee endoscopiche, ecoendoscopie sia diagnostiche che operative, brachiterapia, laserterapia, mucosectomia.
  • Endoscopia diagnostica e terapeutica del tratto digestivo inferiore: colonscopie, polipectomie, dilatazioni, posizionamento di protesi, ecoendoscopie sia diagnostiche che operative, laserterapia, mucosectomia.
  • Endoscopia con videocapsula del tenue e capsula “patency”.
  • Endoscopia diagnostica e terapeutica del fegato, vie biliari e pancreas: ecoendoscopie, colangiowirsungrafie retrograde endoscopiche, papillosfinterotomie per via endoscopica con posizionamento di protesi biliari, laparoscopie.
  • Indagini di fisiopatologia digestiva: Phmetria con capsula, breath test all'idrogeno, test alla secretina, test di permeabilità gastro-intestinale, gastropanel, aminopirina breath test.

Ambulatorio di Gastroenterologia Oncologica ed Endoscopia Digestiva 3° piano
Per gli appuntamenti rivolgersi allo 0434 659900, dalle 8:30 alle 16:30 dal lunedì al venerdì

Le attività ambulatoriali si svolgono dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 15.30.

Per il ritiro dei referti recarsi presso la segreteria unica, situata nell’atrio centrale del 1° piano, dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 15.30, oppure telefonicamente contattando lo 0434 659 363 dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13.

Attività di ricerca

  • Prevenzione, diagnosi, terapia e follow-up delle neoplasie intestinali, integrata con il servizio di consulenza genetica per l'identificazione delle forme ereditarie.
  • Interessamento gastroenterico ed epatico in corso di trattamenti chemio e/o radioterapici.
  • Qualità di vita nelle pazienti con occlusione intestinale da carcinosi peritoneale sottoposte a palliazione endoscopica con il posizionamento di una Gastrostomia Percutanea Endoscopica.
  • Implicazioni neoplastiche dell'infezione da Helicobacter Pylori.
  • Tumori neuroendocrini dell'apparato digerente.
  • Funzione epatica quantitativa nei pazienti con epatocarcinoma e con linfoma non-Hodgkins HCV positivi.
  • Precancerosi dello stomaco.
torna su
ultima modifica: 8 gennaio 2018 Commenti / Suggerimenti