Struttura Complessa

SOC Chirurgia Oncologica Ginecologica

Ambulatorio endocrino oncologico ginecologico

Ambulatorio endocrino oncologico ginecologico

Nell'ambito dell'attività ambulatoriale della SOC di Oncologia Chirurgica Ginecologica è stato individuato uno specifico spazio dedicato agli aspetti endocrini delle problematiche oncologiche ginecologiche. Tale attività è già presente da alcuni anni all'interno del CRO ed ora viene estesa all¿utenza esterna per le crescenti richieste .

Tale attività è rivolta a:

Gestione dei disturbi e delle conseguenze della menopausa nelle pazienti oncologiche.

I trattamenti oncologici chemioterapici e chirurgici o radioterapici addomino-pelvici spesso alterano o inibiscono irreversibilmente la funzionalità endocrino-riproduttiva. Grazie a tali trattamenti intensivi e combinati la durata della sopravvivenza è in aumento, ma lo sono anche le conseguenze come l'infertilità, la menopausa precoce con i relativi effetti immediati, come vampate, insonnia e depressione, e a lungo termine, quali secchezza vaginale, disturbi urogenitali, malattie cardiovascolari, osteoporosi e decadimento precoce delle funzioni neuro-psichiche. Il numero di pazienti oncologiche che chiedono informazioni e strategie efficaci per prevenire o gestire tali conseguenze è in forte aumento dato che esse sono sempre più numerose, vivono più a lungo e soprattutto, raggiunto l¿obiettivo sopravvivenza, reclamano maggiore attenzione alla loro qualità di vita.

Protezione della funzione endocrino-riproduttiva durante chemio o radioterapia

Le pazienti neoplastiche generalmente vengono a conoscenza delle strategie per prevenire il danno ovarico spesso tardi per poterle attuare e questo può avere effetti negativi sulla fertilità, sulla vita di coppia, sulla qualità di vita personale e anche conseguenze a lungo termine sulla salute. Vi è un attuale crescente fervore scientifico di proposte e dibattiti sulle strategie di prevenzione e gestione di queste peculiari problematiche oncologiche, ma è necessario maturare esperienze specifiche, fare molta ricerca scientifica in tale settore per proporre trattamenti sicuri ed efficaci e soprattutto informarre presto le pazienti e in modo completo.

Diagnosi precoce delle neoplasie femminili correlate all¿uso di terapie ormonali

Le pazienti oncologiche hanno anche un peculiare rischio di neoplasie ginecologiche concomitanti dovuto a fattori genetici o ambientali che aumentano il rischio congiunto di diverse neoplasie (es. mammella, ovaio, endometrio e colon) o all'effetto oncogeno di chemio o radioterapia oppure all'effetto delle terapie endocrine (es.tamoxifene e cancro endometriale).

Gestione della contraccezione ormonale in pazienti con fattori di rischio neoplastico o portatrici di neoplasia

Alcune donne con particolari fattori di rischio neoplastici genetici o ambientali hanno difficoltà nell'affrontare le scelte contraccettive ormonali. In questi casi, e per le pazienti oncologiche citate nei paragrafi precedenti, è necessaria una consulenza, al fine di fornire elementi di chiarezza che possano guidare la paziente nella scelta di una metodica contraccettiva sicura e accettata.

Promozione della salute endocrino-riproduttiva nelle pazienti oncologiche

Le pazienti oncologiche, senza evidenza di malattia residua dopo alcuni anni di follow up, che desiderano e possono avere figli, chiedono specifiche informazioni sulla fertilità residua, sui loro specifici rischi e sulle modalità per ridurli o controllarli, sul modo per prepararsi alla maternità o per gestire la gravidanza o l'allattamento. Anche in questi casi l'ambulatorio endocrino-oncologico ginecologico, nell'ambito delle attività del Centro di Riferimento Oncologico, fornisce consulenze, svolge attività di ricerca e propone protocolli specifici in collaborazione con altri centri. Il fine ultimo di tutte le suddette attività è la promozione della salute endocrino-riproduttiva nelle pazienti neoplastiche tramite interventi mirati a migliorare la qualità di vita e prevenire o trattare le conseguenze delle neoplasie e dei trattamenti oncologici su riproduzione e sessualità.

torna su
ultima modifica: 17 agosto 2018 Commenti / Suggerimenti