Donazione diretta

Come si può donare direttamente al CRO?

Per sostenere il CRO di Aviano è possibile fare donazioni con le seguenti modalità:

  • bonifico bancario effettuabile presso qualsiasi istituto bancario: versamento su c/c n. 000030264112 intestato a “Centro di Riferimento Oncologico - Servizio Tesoreria” presso Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole, filiale di Aviano, codice

IBAN: IT92 Y 05336 64770 000030264112

(codice CIN Y - ABI 05336 - CAB 64770)

  • versamento postale: sul c/c n. 10585594 intestato a “Centro di Riferimento Oncologico - Servizio Tesoreria”;
  • versamento diretto: presso l’Ufficio Affari Generali (Amministrazione CRO), la Direzione Sanitaria, l'Ufficio Relazioni con il Pubblico,  in contanti (fino a Euro 3.000,00) oppure assegno circolare, da lunedì a venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 16:00. All’atto della donazione viene rilasciata ricevuta.

Causale donazione

Per donazioni a sostegno della ricerca è necessario specificare sempre nella causale: “donazione per la ricerca”

  • Per il programma “Eventi speciali” a sostegno della ricerca nella causale va scritto “donazione per la ricerca …” specificando di seguito il motivo della donazione e il nome e cognome: matrimonio di / anniversario matrim. di / battesimo di / comunione o cresima di / laurea / compleanno / ecc.
  • Per le donazioni alla ricerca in memoria di una persona, nella causale va specificato: “donazione per la ricerca in memoria di …. (nome e Cognome), da parte di … (nome e Cognome)”.
  • Per donazioni finalizzate all’acquisto di attrezzature/beni materiali nella causale va specificato: “donazione per l’acquisto di …”
torna su

Deducibilità donazioni alla ricerca

In ottemperanza alle normative vigenti, è possibile ottenere la detrazione/deduzione fiscale nella dichiarazione dei redditi solo per le donazioni alla ricerca purché effettuate tramite bonifico bancario, bollettino postale o carta di credito in quanto tracciabili.

Per le PERSONE GIURIDICHE le donazioni sono interamente deducibili. Legge 23.12.2005 n° 266 art.1 comma 353 e Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 25.2.2009.
Per le PERSONE FISICHE la deducibilità delle donazioni liberali è disciplinata dall’articolo 1 comma 353 della legge 23/12/2005 n. 266 e dell’articolo 10 comma 1 lettera l-quater del TUIR secondo quanto precisato dalla Risoluzione n. 87/E del 19/8/2011 Agenzia dell'Entrate.

Il CRO di Aviano, Istituto Nazionale di Ricerca in campo oncologico, ha ottenuto il riconoscimento di IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) di diritto pubblico con D.I. 31.07.1990.

 

Attestato di versamento

L’Istituto invierà una lettera di ringraziamento per l’avvenuta donazione all’indirizzo che viene indicato all’atto della donazione.   
Per poter ricevere la lettera di ringraziamento e attestazione della donazione vanno indicati nome, cognome, indirizzo completo anche di CAP, del donante/i  e/o della persona/famiglia a cui si desidera venga notificata l’avvenuta donazione.  Questi dati possono essere inviati anche separatamente tramite e-mail:   dirscienti@cro.it  oppure a mezzo fax:  0434 652182, facendo riferimento alla donazione effettuata.
Ai fini fiscali i documenti idonei e validi attestanti la donazione effettuata sono:

  • contabile bancaria o RID in caso di bonifico bancario;
  • ricevuta di versamento in caso di donazione tramite bollettino postale;

Non sono deducibili i versamenti in contanti.
Si precisa che la nostra lettera di ringraziamento per la donazione può essere messa a corredo della contabile bancaria o del vaglia postale, ma non è di per sé documento idoneo per la deducibilità.

torna su

Per Informazioni

Per ulteriori informazioni o chiarimenti, contattare:
Francesca Lollo – Direzione Scientifica – tel 0434-659207 - flollo@cro.it
Paola Pistello – Ufficio Relazioni con il Pubblico – tel. 0434-659469 – urp@cro.it

torna su
ultima modifica: 4 dicembre 2017 Commenti / Suggerimenti