Dettaglio news

1 settembre 2020

La cura e la prevenzione dei tumori dopo il Covid-19

Tavola rotonda Covid-19

❗️È ORA DISPONIBILE LA REGISTRAZIONE DELL'INCONTRO (SU YOUTUBE, SU FACEBOOK)❗️ 

La pandemia di Covid-19 ha colpito duramente la popolazione, la società e la sanità Italiane. Secondo l'indagine sierologica dell'ISTAT, almeno 1,5 milioni di italiani sono stati infettati, cioè 2,5% a livello nazionale con picchi di oltre il 20% in alcune province lombarde. Questo significa che 6 volte di più persone si sono infettate rispetto a quelle risultate positive al tampone. In Friuli Venezia Giulia, le rapide e capillari misure di contenimento e la risposta sanitaria hanno attutito l'onda dell'epidemia portando a solo 1% di soggetti infettati. Anche se l’andamento del contagio nell’ultimo mese in Italia è stato più favorevole che nella maggior parte degli altri Paesi Europei, la ripresa si presenta a tutti i livelli come una sfida non più facile dell’adozione delle misure emergenziali.

Per questo, il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano ha deciso di incontrare la popolazione pordenonese per illustrare come l’Istituto e, più in generale, l'oncologia, hanno reagito all'arrivo del Covid-19 e portano avanti ogni giorno la loro missione, convivendo con il virus. L’occasione sarà la tavola rotonda organizzata a Pordenone presso l’ex Convento di San Francesco l’11 settembre prossimo alle 18:00.

Saranno presenti l’assessore comunale alla cultura con delega ai rapporti con le aziende sanitarie Pietro Tropeano, i presidenti provinciali degli Ordini dei medici e degli infermieri Guido Lucchini e Luciano Clarizia. Oltre al direttore generale Francesca Tosolini, al direttore scientifico f.f. Silvia Franceschi e al direttore sanitario Aldo Mariotto, l’esperienza del CRO sarà testimoniata dalla dirigente delle professioni sanitarie Sonja Cedrone, dal direttore dell’Immunopatologia Agostino Steffan, dal direttore del dipartimento di Oncologia medica Fabio Puglisi, dal direttore del dipartimento di Oncologia chirurgica Samuele Massarut e dal direttore dell’Epidemiologia oncologica Diego Serraino. Ha dato inoltre disponibilità a partecipare il vicepresidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi.

Scopo principale dell'incontro, che viene ospitato dal Comune di Pordenone, è offrire al pubblico un'occasione di dialogo con i professionisti del CRO e offrire rassicurazioni ai cittadini sul fatto che né la cura né la prevenzione dei tumori saranno compromesse da queste circostanze senza precedenti.

❗️È ORA DISPONIBILE LA REGISTRAZIONE DELL'INCONTRO (SU YOUTUBE, SU FACEBOOK)❗️

torna su
ultima modifica: 11 settembre 2020 Commenti / Suggerimenti