Dettaglio news

13 agosto 2020

Rientri in Italia da Croazia, Grecia, Malta o Spagna

Triage al CRO

L'Ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 prevede che chiunque rientri dalla Croazia, Grecia, Malta o Spagna, ferme restando le disposizioni di cui al DPCM 7 agosto 2020, ha l'obbligo di sottoporsi alternativamente:

  • nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone;
  • entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale a un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, o presso l’azienda sanitaria locale di riferimento; in attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.

Gli utenti del CRO che abbiano soggiornato o anche semplicemente transitato negli ultimi 14 giorni al di fuori dei confini nazionali devono dichiarare al triage tale condizione, che potrà comportare l'esecuzione del tampone. Allo stesso modo, il personale dipendente, non dipendente e delle ditte esterne che si trovi in questa condizione ha l'obbligo di dichiararla al proprio responsabile e al triage (il tampone in questo caso è già previsto di rientro dalle ferie).

torna su
ultima modifica: 13 agosto 2020 Commenti / Suggerimenti