Dettaglio news

22 aprile 2020

Emergenza Covid-19, supporto psicologico a distanza

Sportello di supporto psicologico a distanza
Sportello di supporto psicologico a distanza

Il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano ha attivato uno sportello di supporto psicologico a distanza per i pazienti, per i loro familiari e per gli operatori del CRO, per far fronte alle ricadute derivanti dai provvedimenti di emergenza e all’isolamento. Il servizio, curato dalla struttura di Psicologia oncologica del CRO, si rivolge alle necessità legate alla malattia oncologica, ma anche alle implicazioni della pandemia in corso. Possono accedere al servizio sia le persone che abbiano già iniziato un percorso di sostegno emotivo sia chi intenda iniziarlo in quest’occasione. 

Come usufruire del servizio

Lo Sportello di supporto psicologico è raggiungibile al numero di telefono

338 6050901

Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì, secondo le seguenti fasce orarie: 

  • 13:00-14:00 Pazienti oncologici e loro familiari
  • 14:00-15:00 Operatori del CRO
 

Perché è utile il supporto psicologico

L'emergenza a cui stiamo assistendo è inedita: si lotta contro un nemico invisibile e non individuabile, presente in ogni aspetto della vita quotidiana. Non esiste una regola precisa di comportamento che dia garanzia di immunità. L’assenza di controllo prende il sopravvento sulla razionalità e sull’emotività dell’individuo, generando una condizione di stress elevato e costante. Lo stress legato a situazioni durature e di cui non si abbia il controllo è nocivo e rischia di destabilizzare l’equilibrio di una persona, diventando fonte di disagio e sofferenza. 

L’incertezza che ne scaturisce non si limita alla pandemia, ma al futuro in generale: questo contribuisce a creare e mantenere elevati i livelli di ansia, ulteriormente complicati da limitazioni di libertà date per acquisite e scontate e dallo sconvolgimento della vita quotidiana. Un altro elemento destrutturante dal punto di vista emotivo è l’isolamento sociale, che non permette forme di condivisione del disagio e di supporto emotivo, familiare e/o amicale.  Anche l’interruzione delle abitudini della quotidianità porta inevitabilmente conseguenze in termini di smarrimento, confusione, disorientamento.

 

I riflessi della pandemia in ambito oncologico

Se la situazione generale è preoccupante, ancora più preoccupante è la condizione di categorie fragili come i pazienti oncologici: per loro, l’emergenza sanitaria attuale è un amplificatore di problematiche psicologiche già acquisite con la malattia, quali perdita di controllo, consapevolezza di vulnerabilità, fragilità emotiva, ansia, depressione, paura. L’’immunodepressione che caratterizza i pazienti in trattamento li fa sentire ancora più a rischio di contagio e fa sperimentare loro livelli di stress ancora maggiori. Inoltre, il non poter usufruire della presenza di una persona cara durante l’esecuzione del trattamento è un’ulteriore fonte di sofferenza e solitudine. D’altro canto, anche l’interruzione dei controlli periodici a coloro che hanno terminato le cure – finalizzata alla protezione dal contagio e decisa soltanto laddove applicabile in sicurezza in seguito a valutazione medica – può far percepire loro una sensazione di abbandono, da parte delle strutture che li seguono, che si aggiunge allo stress di base. 

Anche i familiari vedono amplificata la propria sofferenza emotiva: il loro ruolo, infatti, è fortemente depauperato dalle restrizioni in atto, con conseguente amplificazione dei già presenti vissuti di inutilità e impotenza. 

In questo panorama non vanno dimenticati gli operatori del CRO, i quali assistono quotidianamente alla sofferenza emotiva di pazienti e familiari e condividono le stesse consapevolezze di precarietà, non controllo e incertezza per il futuro: attualmente, anche per loro, tutto questo è amplificato dalle problematiche connesse alla pandemia. Il servizio di supporto psicologico è esteso agli operatori sanitari che lo desiderino, sia in presenza che a distanza.

torna su
ultima modifica: 7 giugno 2020 Commenti / Suggerimenti