Dettaglio news

9 aprile 2020

Contributi 5 per mille, il ringraziamento del CRO

5x1000

Il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano desidera ringraziare i 72.917 contribuenti che in sede di dichiarazione dei redditi nel 2018 hanno scelto di versare il loro 5 per mille a favore dei progetti di ricerca dell’Istituto. La cifra destinata cumulativamente al CRO, ufficializzata nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Entrate, è pari a 1.806.642,06 euro, a cui si aggiungono altri 1.282.982,92 euro di quota proporzionale imputabile a scelte generiche, per un totale di 3.089.624,98 euro.

Si tratta di un risultato che conferma al rialzo (+1.209 donatori, +47.950 euro) il valore dell’anno precedente e in generale la progressione registrata nel corso dell’ultimo decennio. Per volume delle donazioni, nel 2018 il CRO di Aviano si trova al diciassettesimo posto assoluto nella graduatoria degli enti pubblici e privati destinatari dei contributi dei contributi e primo tra gli istituti nazionali pubblici in campo oncologico.

«Siamo profondamente grati alle migliaia di cittadini che ogni anno confermano vicinanza e fiducia nel nostro Istituto, riconoscendo la validità dei nostri standard clinici e dei nostri programmi di ricerca», ha dichiarato la direttrice generale del CRO, dott.ssa Francesca Tosolini. «I fondi raccolti ci permettono ogni anno di finanziare borse di studio a favore di giovani ricercatori, ricerche innovative, acquisti di apparecchiature ad alto impatto tecnologico e materiali di ricerca. Un fronte rilevante reso possibile dai finanziamenti del 5 per mille è inoltre la riorganizzazione e la digitalizzazione delle banche dati cliniche e biologiche che, oltre a migliorare la gestione clinica dei pazienti oncologici, consentono al CRO di partecipare ai grandi consorzi internazionali in ambito oncologico, acquisendo informazioni, competenze e collaborazioni a beneficio dei pazienti».

«Questo risultato premia la costante vicinanza dei ricercatori del CRO ai pazienti e alla popolazione, cui rivolgono le loro iniziative di informazione e di prevenzione», ha aggiunto la direttrice scientifica facente funzione, dott.ssa Silvia Franceschi. «È importante che questo sostegno continui anche quest’anno, perché la difficilissima situazione della pandemia di COVID-19 non può fermare la lotta contro i tumori».

Chi desidera destinare il proprio 5 per mille al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano deve inserire nell’apposito spazio dedicato al “Finanziamento della ricerca sanitaria” del modello per la dichiarazione dei redditi il codice fiscale dell’Istituto (00623340932) e firmare.

torna su
ultima modifica: 7 maggio 2020 Commenti / Suggerimenti