Eventi - Dettaglio

18046 - BLSD Laici - I edizione

Evento non ECM
Solo personale dipendente e convenzionato CRO Il corso è rivolto a tutti gli operatori senza obbligo di crediti

tipo:

Corso di formazione

data inizio:

lunedì 12 marzo 2018

data fine:

lunedì 12 marzo 2018

durata:

12 marzo 2018 - dalle ore 8.30 alle ore 13.45

dove:

Indirizzo

Via Pedemontana Occidentale, 20
33081 Aviano (PN)
Aule CAMPUS 1, 2 e 4
indicazioni stradali

contatti:

Contatti

telefono: +39 0434 659830
fax: +39 0434 659864
email: infoformazione@cro.it

Informazioni

Segreteria CAF (Centro Attività Formative) - Direzione Generale

Obiettivo formativo: Promozione di attività correlate alla gestione delle emergenze mediche, ambientali e delle catastrofi
Relatori: PERUCH SERGIO, BOTTANI LORENZO, MENEGHETTI DAVIDE, DAL TOE' AZAELE, MARTOREL ELVI, GRANZOTTO DENIS, CRISCUOLO ROBERTO, CAMILLO MONICA, CUSIMANO DANIELE, CARNELOS CINZIA, FALDON CINZIA, BORTOLINI ADRIANA, STELLA AFRA, DA BOIT BARBARA, LORENZON ROBERTO, LUCIANO MELANIA

ABSTRACT: La lotta alla morte cardiaca richiede l'immediata attivazione di personale addestrato ad affrontare l'evento di morte improvvisa e che sia in grado di attivare la cosiddetta "catena della sopravvivenza". Questa sequenza operativa è volta a tentare di sbloccare il circolo vizioso che si instaura, nella maggior parte dei casi per l'insorgenza di una fibrillazione ventricolare (FV): la paralisi cardiaca induce arresto cardiocircolatorio e respiratorio, che danneggia rapidamente gli organi vitali, primi fra i quali il cervello e il cuore stesso. Se non si interviene in tempo utile non è più possibile recuperare il paziente. Le manovre di Rianimazione Cardiopolmonare servono a mantenere il paziente in FV per un periodo maggiore, garantendo un minimo flusso per fusorio che consente di guadagnare tempo per la defibrillazione. Il riconoscimento tempestivo e la pronta attivazione della RCP e la defibrillazione precoce diventano fondamentali per dare delle possibilità di sopravvivenza a quelle persone che sono colpite da morte improvvisa. È quindi indispensabile diffondere fra la popolazione ma soprattutto fra gli operatori sanitari le capacità di saper gestire eventi di questo tipo sia in ambito ospedaliero che extraospedaliero. Il corso di Basic Life Support Defibrillation secondo le linee guida IRC/ERC (Italian Resuscitation Council/European Resuscitation Council) viene rivolto a tutto il personale dell'Azienda non sanitario per sviluppare conoscenze ed abilità delle tecniche e delle sequenze della rianimazione cardiopolmonare di base e defibrillazione dell'adulto secondo linee guida riconosciute a livello internazionale, al fine di migliorare la percentuale di sopravvivenza delle persone colpite da arresto respiratorio e cardiaco nell'ambito aziendale e sul territorio. Il corso è rivolto a personale senza obbligo di crediti. Nella parte teorica verranno affrontati i seguenti argomenti: danno anossico cerebrale; catena della sopravvivenza; morte cardiaca improvvisa; cause di arresto cardiaco; valutazione della sicurezza della scena; valutazione dello stato di coscienza; apertura delle vie aeree e mantenimento della loro pervietà; valutazione dell'attività respiratoria; posizione laterale di sicurezza; valutazione del circolo; ventilazione artificiale; massaggio cardiaco esterno; BLS e trauma; ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo; defibrillazione, tempi di intervento; limiti di utilizzo; sicurezza nella defibrillazione; attivazione del sistema di emergenza; defibrillazione in situazioni particolari. Per l'addestramento dei gruppi verranno utilizzate dimostrazioni pratiche ed esecuzioni dirette da parte di tutti i partecipanti con manichino. Al termine del corso è prevista la valutazione dell'apprendimento attraverso prove pratiche.

torna su
ultima modifica: 12 febbraio 2018 Commenti / Suggerimenti