Eventi - Dettaglio

18002 - Formazione e comunicazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro (2° MODULO) - 2° edizione

ATTENZIONE!! Corso rinviato al 30 Gennaio 2018
Crediti ECM: 5 - RISERVATO ai Formatori alla sicurezza

tipo:

Seminario, Workshop

data inizio:

martedì 30 gennaio 2018

data fine:

martedì 30 gennaio 2018

durata:

RINVIATO al 30 gennaio 2018 - dalle 09.00 alle 13.00

dove:

Indirizzo

Via Pedemontana Occidentale, 20
33081 Aviano (PN)
Aula Multimediale CAMPUS CRO
indicazioni stradali

contatti:

Contatti

telefono: +39 0434 659830
fax: +39 0434 659864
email: infoformazione@cro.it

Informazioni

Segreteria CAF (Centro Attività Formative) - Direzione Generale

Obiettivo formativo: Sicurezza negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate
Relatori: FURLAN TIZIANA

IN COLLABORAZIONE con: Azienda per l'assistenza sanitaria n. 5 - "Friuli Occidentale"

ABSTRACT: Il percorso formativo nasce dall'esigenza di qualificare formatori che dovranno occuparsi di formazione nell'ambito della salute e della sicurezza sul lavoro, in linea con quanto previsto, al riguardo, dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08, art. 6, comma 8, lettera m-bis) e dal decreto interministeriale del 06.03.2013 che definisce i criteri per la formazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro (Gazzetta Ufficiale n. 65 del 18/3/2013).
Il corso intende offrire le conoscenze utili ad attuare consapevolmente le attività di informazione, formazione o addestramento interne all'azienda.
Si propone di fornire ai partecipanti nozioni utili a realizzare, progettare ed erogare percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Verrà posta particolare attenzione, anche attraverso numerose esercitazioni, sulle strategie comunicative, sulle tecniche e gli strumenti in possesso del formatore, su come instaurare un positivo clima formativo in aula, e sui nuovi metodi di formazione.
Saranno fornite indicazioni anche sulla fase di valutazione, intesa come verifica di efficacia dell'intervento.
Il percorso formativo ha quindi l'obiettivo di trasferire le competenze di base necessarie per:
- rilevare correttamente le esigenze di formazione;
- progettare interventi formativi coerenti con gli obiettivi individuati nell'analisi delle esigenze;
- utilizzare differenti metodologie didattiche attive;
- gestire correttamente l'aula;
- valutare i risultati dei percorsi formativi.
Il percorso formativo si articola in sei moduli per un totale di 24 ore d'aula e prevede lezioni frontali interattive ed esercitazioni con coinvolgimento diretto dei partecipanti.
Il corso, unitamente al possesso degli altri requisiti previsti dal Decreto Interministeriale del 6.03.2013, costituisce titolo di abilitazione al ruolo di formatore in materia di salute e sicurezza e deve essere frequentato integralmente anche se ogni modulo verrà accreditato singolarmente.

Obiettivi specifici: Formare gli altri significa produrre cambiamenti finalizzati a ottenere comportamenti coerenti con gli obiettivi formativi. Lo scopo del corso Formazione Formatori è favorire nei partecipanti l'acquisizione di tecniche, metodologie e strumenti attraverso i quali realizzare attività formative efficaci, garantendo il raggiungimento degli obiettivi che il percorso di formazione si pone. Un percorso teso a fornire ai formatori sulla sicurezza nei luoghi di lavoro strumenti e metodi integrati, basati sulla tecnica del lavoro per obiettivi.
La comunicazione è un processo complesso d'influenzamento reciproco, cui l'individuo partecipa con le sue emozioni, aspettative, motivazioni, ovvero con quanto attiene alla sua soggettività. Quando si parla di comunicazione si fa riferimento a un modello circolare che sottolinea la bidirezionalità/reciprocità del processo comunicativo, nel senso che entrambi i membri offrono e ricevono una comunicazione sia verbale sia non verbale (comportamento). Durante l'interazione, infatti, ogni comportamento è una comunicazione - avendo un valore di messaggio - e ogni comunicazione ha un'influenza sul comportamento. Comunicare deriva dal verbo latino communicare, collegato alla parola communis, comune, da cui deriva il verbo; indica l'azione di condividere, mettere in comune, rendere o essere partecipe di qualcosa. Una comunicazione efficace, quindi, è basata sul presupposto che gli interlocutori condividano i significati dei messaggi che si trasmettono. La coincidenza del significato attribuito al messaggio tra emittente e ricevente ¿ realizzabile attraverso un ascolto profondo - è condizione indispensabile senza la quale non si potrebbe neanche parlare di comunicazione. Molto spesso, però, nella realtà accade che, a causa del modo di ognuno di guardare il mondo - "punto di vista" derivante da valori, culture, interessi, bisogni personali - non ci sia una perfetta coincidenza tra i significati attribuiti alle parole da parte dell'emittente del messaggio e i significati attribuiti alle stesse parole da chi il messaggio lo riceve, creando fraintendimenti, contrasti e, persino, conflitti. Negli ambienti lavorativi i conflitti possono essere distruttivi, minando alla base le relazioni interpersonali e interferendo con la produttività e l'efficacia/efficienza del lavoro di gruppo, o costruttivi, utilizzando una comunicazione efficace che permetta la valorizzazione delle diversità, la soddisfazione dei bisogni di ognuno e la possibilità a tutte le parti di uscirne vincitrici

torna su
ultima modifica: 8 gennaio 2018 Commenti / Suggerimenti